IL MEGAFONO

Requiem per una solitudine

IL MEGAFONO di Arrigo Andreani Il suo nome era Marienne, o forse no. Poco importa quando si è indietro, fra gli ultimi. Con l’unica prospettiva del baratro e della solitudine di stanze vuote ma in disordine. Marienne ci ha lasciati con lo stesso silenzio con il quale esisteva, almeno in questi anni, fra giornate fatte di niente e ore da sopportare. Con i segni dell’accanimento della vita, che solo certe… Leggi tutto »Requiem per una solitudine

Invisible monsters

IL MEGAFONO di Arrigo Andreani Nel doppiofondo dell’epidemia che stiamo vivendo resta celato il popolo degli invisibili. Senza grande considerazione già in tempi ordinari, oggi più che mai si ritrovano in una situazione che si fa più acuta, più straziante e pure più insopportabile. Corpi minati dalla strada, dall’alcool, dalla droga, dalle malattie mentali o fisiche. Così, raggomitolato come un gatto, nella notta più nera di qualche giorno fa, un… Leggi tutto »Invisible monsters

Siamo fuoco e vento

IL MEGAFONO di Arrigo Andreani La strumentalizzazione è un vento. Un vento che soffia sempre dove c’è il fuoco che brucia, dove le persone sonno arrabbiate, frustrate, disperate. All’ultima spiaggia. La strumentalizzazione è l’arma dei deboli, quelli che non hanno argomenti e allora cavalcano gli istinti. La strumentalizzazione è ricercare il proprio tornaconto elettorale a discapito delle soluzioni ai problemi. La strumentalizzazione è divisione. Contrapporre, volutamente o no, una fazione… Leggi tutto »Siamo fuoco e vento

Black mirror

IL MEGAFONO di Arrigo Andreani Partiamo da una premessa. Gli assassini di Willy sono delle bestie. Perché non ci sono altri aggettivi per descrivere quei ragazzi. E ancora di meno ce ne sarebbero per i genitori che allegramente si chiedevano: «In fin dei conti cos’hanno fatto? Niente. Hanno solo ucciso un extracomunitario». Affermazione che si lega al dato antropologico su cui si fonda l’educare: la persona umana non è, ma… Leggi tutto »Black mirror

Ultras

IL MEGAFONO di Arrigo Andreani C’è una parte di pancia che in alcuni di noi mormora forte. Li dove l’empatia è stata sconfitta dal personalismo. La tolleranza dal livore. Il ragionamento dall’istinto. La conoscenza dalla saccenza. L’approfondimento dal sospetto. La comprensione dalla rabbia. Se a me qualcosa non va bene deve andare male anche a te. Quello che non capisco o non condivido si è trasformato nel male assoluto. Il… Leggi tutto »Ultras

Mezze maratone

IL MEGAFONO di Arrigo Andreani Il sabato e la domenica mattina erano il rumore delle aspirapolveri. L’odore del ragù verso ora di pranzo. Il silenzio del pomeriggio e le tavolate con la pizza a portar via la sera. Ma questo nemico invisibile ha cancellato ogni logica, anche quelle delle giornate che ormai rimangono riconoscibili solo per chi è costretto ad uscire di casa per lavorare. Per gli smart working e… Leggi tutto »Mezze maratone

Ateco vobis

IL MEGAFONO di Arrigo Andreani Smettere di lavorare oggi per ricominciare prima domani. Una parafrasi di una frase già sentita e spesso fastidiosa. Le persone non sono un codice Ateco e credo che ognuno di noi in cuor suo sappia se il lavoro chiamato, o che si chiama a fare, sia veramente essenziale alla collettività in questo momento. Ma cuore a parte, se volessimo dar retta solo alla ragione, domandiamoci… Leggi tutto »Ateco vobis

L’odio in quarantena

IL MEGAFONO di Arrigo Andreani L’odio sembrava essersi preso finalmente una pausa. Forse per lasciare spazio all’unione contro un nemico invisibile e subdolo. Ma la realtà è che ha trovato solo un’altra valvola di sfogo: runner, vicini, compaesani, giovani della movida, vecchi, chi torna al sud, immigrati, spesaioli incalliti, passeggiatori compulsivi, quelli della casa al mare, cinesi, buonisti, governo ladro. La domanda è sempre se sia internet a scatenarlo o… Leggi tutto »L’odio in quarantena

Questione di sopravvivenza

IL MEGAFONO di Arrigo Andreani Uscite solo per casi di necessità. Bene. Quante necessità esistono per un individuo? Si apre un mondo. Le falle dei decreti che lasciano la libera interpretazione sono un po’ un pasticcio. Soprattutto se si lascia interpretare ad un popolo dalla grande fantasia come il nostro. Restate a casa ma potete andare a correre, non uscite ma in bicicletta si. Non andate a lavorare a meno… Leggi tutto »Questione di sopravvivenza

La quarantena di spade

IL MEGAFONO di Arrigo Andreani Da quando la quarantena ha trasformato l’uscita di casa in una missione da 007 la nostra vita è cambiata. Anche un po’ quella dei nostri cani, diciamocelo, che ormai stremati chiedono una tregua dalle interminabili camminate di passaggio da padrone in padrone. Cambierà anche un po’ la vita dei fisioterapisti che alla fine di tutta questa storia dovranno vedersela con una fila di maratoneti improvvisati… Leggi tutto »La quarantena di spade