Adulteri in salsa latinense

Condividi sui social l'articolo di Passeggeri Attenti -

megafono
IL MEGAFONO
di Arrigo Andreani

Si leggeva di recente sul giornale di quel tale che a Latina ha rincorso con un bastone il capo ufficio della moglie, perché aveva scoperto della loro storia clandestina. Se solo questo mio concittadino potesse guardare il tutto da un’altra prospettiva probabilmente correrebbe a comprargli un regalo invece di rincorrerlo per cercare di percuoterlo. Il poveretto del capo ufficio gli ha tolto infatti di mezzo una poco di buono tenendola per se, punendosi così allo stesso tempo per la sua povertà d’animo. Due piccioni con una fava. Chi si somiglia si piglia. Insomma, ce ne sono tanti di proverbi che potrebbero calzare a pennello. Ma quel che più conta (se ne renderà conto) è che ora è libero dalla miseria che lo aveva circondato probabilmente da anni. Ad aspettarlo ci sarà quel tipo di felicità che si nasconde dietro ogni nuovo inizio dopo una lunga perdita di tempo. C’è mancato poco non gli succedesse mai.


Condividi sui social l'articolo di Passeggeri Attenti -

Leave a Comment

*