Morte Social(e)

Condividi sui social l'articolo di Passeggeri Attenti -

megafono
IL MEGAFONO
di Arrigo Andreani

A suggellare la fine di un uomo disperato ci ha pensato la disperata stupidità di un passante. E’ successo ieri a Latina, quando un pover’uomo ha deciso di farla finita lanciandosi dall’ultimo piano della BNL, a due passi dal centro della città. Ed è stato proprio in quei minuti di agonia, in cui l’uomo giaceva a terra, che l’avvoltoio con il telefono in mano ha pensato “bene” che sarebbe stato meglio riprendere la scena da vari punti di vista piuttosto che fare il possibile per accelerare i soccorsi. O qualsiasi altra cosa di più sensato. E’ difficile rassegnarsi ed essere costretti a prendere amaramente atto, per un’altra volta ancora, che la società digitale di oggi è anche questo, un ennesimo segnale di un’umanità che si sfilaccia sempre più in direzione di una stupidità arida e che spesso diventa difficile da arginare e soprattutto da prevedere. Quasi come nemmeno la morte o l’estremo bisogno riesca più a generare un senso di empatia verso il prossimo. In un mondo social che di sociale incomincia a non avere più niente.


Condividi sui social l'articolo di Passeggeri Attenti -

Leave a Comment

*